14 Luglio 2024 - 07:14

Messina, tenta di depistare i Carabinieri lanciando la droga dal balcone, 44enne arrestata

Nella giornata di ieri, 6 dicembre 2023, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno compiuto un arresto in flagranza di reato, mettendo fine alle attività illecite di una donna di 44 anni, accusata di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le forze dell’ordine erano da giorni sulle tracce della sospettata, intensificando i controlli nelle vicinanze della sua abitazione a seguito di segnalazioni riguardanti movimenti sospetti e la presenza di giovani assuntori di droghe. La situazione è giunta a una svolta nella tarda mattinata, quando i Carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione presso l’abitazione sotto osservazione.

Tuttavia, il momento dell’irruzione è stato segnato da un gesto sconcertante da parte della donna: nel tentativo di depistare le indagini, ha lanciato dal balcone alcuni pacchetti contenenti droga e una somma di denaro. La prontezza degli agenti rimasti all’esterno ha permesso il recupero di tre involucri, contenenti complessivamente oltre 18 grammi di cocaina, insieme a 330 euro presumibilmente provenienti dall’attività illecita.

La droga sequestrata è stata inviata per le analisi di laboratorio ai Carabinieri del R.I.S. di Messina. Parallelamente, la somma di denaro è stata confiscata. Dopo le procedure di rito, la donna è stata arrestata e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

Le attività investigative, inserite in un più ampio contesto di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’area peloritana, proseguono con l’obiettivo di fornire un’attività di prevenzione e dissuasione contro coloro che si dedicano a questo tipo di illeciti.

Va sottolineato che il procedimento si trova ancora nella fase delle indagini preliminari e, come sancito dall’articolo 27 della Costituzione, vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva per l’indagata.