22 Luglio 2024 - 17:04

Traffico e Sicurezza durante il Controesodo Estivo: ecco il Piano di Coordinamento a Messina e nelle Isole Eolie

Ogni anno, il periodo estivo porta con sé un aumento significativo dei flussi veicolari nelle città e nelle località turistiche. Per far fronte a questa sfida, è essenziale avere piani ben strutturati per la gestione del traffico e garantire la sicurezza pubblica. Questa mattina, nel Palazzo del Governo, si è tenuta una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica a Messina, durante la quale sono state discusse importanti misure e strategie per affrontare l’intensificazione del traffico legato al controesodo estivo.

In vista dell’aumento previsto dei flussi veicolari, soprattutto a causa dei vacanzieri che lasciano la città per le ferie, il Comune di Messina ha sviluppato un piano dettagliato per la gestione del traffico urbano. Durante la riunione, sono state condivise ulteriori indicazioni volte a migliorare le misure operative già in atto, al fine di garantire un monitoraggio più efficace del traffico e un’assistenza ottimale agli utenti della strada.

Un aspetto particolarmente rilevante è la situazione delle Isole Eolie, che attirano un grande afflusso di turisti durante l’estate. Per gestire questa situazione, è stato emesso un Decreto Ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, che regolamenta l’afflusso e la circolazione dei mezzi nell’arcipelago durante la stagione estiva. Questa regolamentazione è stata supportata da direttive specifiche impartite in diverse riunioni di coordinamento dal Prefetto Cosima Di Stani alle Forze dell’Ordine, al fine di garantire il rispetto di tali misure.

Tuttavia, data l’alta affluenza di veicoli che si dirigono verso le Isole Eolie, è stata decisa un’implementazione aggiuntiva dei controlli, bilanciando le risorse disponibili e la sicurezza pubblica complessiva dell’arcipelago.

Nel prosieguo, è stata tenuta una riunione del Comitato Operativo Viabilità, attivato in questa giornata, per ulteriormente definire le misure operative già predisposte per agevolare il flusso dei vacanzieri in direzione opposta, verso il continente. I partecipanti a questa riunione includono rappresentanti del Comune di Messina, delle Forze dell’Ordine, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste, della Polizia Stradale, della Polizia Metropolitana, della Polizia Locale, della Croce Rossa Italiana, delle società di trasporto come Caronte&Tourist, Blueferries e Meridiano Lines, oltre ad altre entità coinvolte nella gestione del traffico e dell’assistenza.

Durante la riunione, è stato deciso di riproporre gli approcci organizzativi già sperimentati nell’anno precedente, concentrandosi sulla gestione del traffico verso i porti di imbarco. Questi approcci si sono dimostrati efficaci nel minimizzare i disagi sia per gli automobilisti in transito che per i cittadini locali.

Inoltre, è stato programmato un maggiore coinvolgimento delle organizzazioni di volontariato, in particolare della Croce Rossa, per fornire supporto e conforto agli automobilisti in caso di code prolungate. È stata anche valutata l’efficacia della segnaletica modulare fornita dal Comune di Messina per guidare gli automobilisti verso le corsie di imbarco, riducendo al minimo le interferenze con la viabilità urbana.

Per agevolare il traffico, sono stati definiti diversi percorsi veicolari, con una segnaletica gialla ben visibile sin dall’ingresso in città. Questi percorsi saranno attivati progressivamente dal Comune di Messina in base alle esigenze, con un costante monitoraggio dalla sala operativa verso il Comitato Operativo Viabilità.

Nell’ambito dell’area metropolitana più ampia, si prevede un potenziamento dei servizi di viabilità e assistenza da parte delle Forze dell’Ordine e del CAS. Questo includerà l’affissione di segnaletica specifica lungo le autostrade e il rafforzamento delle squadre di pronto intervento per assistere gli utenti. L’Ispettorato Ripartimentale Foreste contribuirà in modo collaborativo compatibile con i suoi compiti istituzionali.

Infine, in caso di code autostradali prolungate, il CAS avviserà gli automobilisti attraverso segnaletica adeguata ai caselli. L’obiettivo di queste misure coordinate è garantire una gestione efficace del traffico, sia autostradale che urbano, attraverso un monitoraggio costante e una condivisione tempestiva tra le diverse entità coinvolte. Questo approccio mira a gestire in modo rapido eventuali emergenze e a ridurre al minimo i disagi, garantendo la sicurezza di tutte le persone e dei veicoli coinvolti.