14 Luglio 2024 - 22:06

UniMeGames: La Seconda Edizione dei Giochi Interdipartimentali Prende Il Via con la Sfilata degli studenti

Nella Cittadella Sportiva Universitaria di Messina, un’atmosfera di entusiasmo e competizione ha pervaso l’aria durante la cerimonia inaugurale della seconda edizione di UniMeGames, una manifestazione sportiva interdipartimentale organizzata dall’Ateneo peloritano in collaborazione con l’Incubatore di Idee “Crescendo”. Questo evento, caratterizzato dal coinvolgimento degli studenti e dalla promozione di una competizione sportiva inclusiva, si protrarrà fino alla mattina di domenica 8 ottobre.

L’apertura ufficiale dei giochi è stata segnata dalla sfilata delle squadre dei 12 Dipartimenti dell’Università di Messina, un momento suggestivo in stile olimpico. In ordine alfabetico, le squadre che hanno calcato il rettangolo verde del campo di calcio sono state Biomorf, Chibiofaram, Cospecs, Dicam, Dimed, Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Mift, Patologia Umana dell’Adulto e dell’Età Evolutiva “Gaetano Barresi”, Scipog, e Veterinaria.

Alla cerimonia inaugurale hanno preso parte numerose personalità, tra cui il Prof. Antonino Germanà, Prorettore all’Internazionalizzazione, la Prof.ssa Graziella Scandurra, Coordinatrice dei referenti dipartimentali per gli UniMeGames, Silvia Bosurgi, Presidente SSD UniMe, Francesco Giorgio, Delegato Provinciale del Comitato Italiano Paralimpico, la Dott.ssa Cristina Correnti, Presidente del Comitato Regionale Sicilia della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP), Andrea Augimeri, Tecnico Nazionale della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali (FISPES), il Dottorando UniMe Giovanni Ficarra, campione del mondo di canottaggio, e lo studente Luca Famà, componente dell’Incubatore di Idee “Crescendo”. Inoltre, in qualità di Madrina dei Giochi, la Dott.ssa Simona Cascio, Capitano della Nazionale di Basket Femminile non udenti, campione d’Europa 2021 e medaglia di bronzo ai Mondiali 2022, ed ex-studentessa UniMe.

Il Prof. Germanà ha sottolineato che l’evento rappresenta un momento di aggregazione in cui gli studenti internazionali partecipano con grande entusiasmo, contribuendo a rafforzare l’unità tra gli studenti dell’Università di Messina, provenienti da oltre 70 Paesi.

La Prof.ssa Scandurra ha annunciato con entusiasmo l’espansione degli UniMeGames, che quest’anno includono non solo sport come calcio, pallacanestro, pallavolo, nuoto e tennis, ma anche una gara podistica a staffetta all’interno della Cittadella. Inoltre, è stato lanciato il progetto “Try disability,” mirato a sensibilizzare gli studenti sulla disabilità. Saranno anche assegnati premi speciali per la cultura, l’inclusione e l’internazionalizzazione. Un servizio navetta è stato messo a disposizione degli studenti grazie a una convenzione con Atm Spa.

Luca Famà, rappresentante di “Crescendo,” ha invitato tutti gli studenti e i loro amici a partecipare sia come atleti che come spettatori, promuovendo il fair play e il divertimento.

Durante la manifestazione, sono previste anche partite di Calcio Balilla Paralimpico e giochi di Sitting Volley e Basket in Carrozzina, in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico.

Gli studenti gareggeranno nei team dipartimentali, inclusi dottorandi e specializzandi. Saranno premiati i primi, i secondi e i terzi classificati di ogni sport, con medaglie d’oro, d’argento e di bronzo attribuite in base al punteggio: 3 punti per l’oro, 2 punti per l’argento e 1 punto per il bronzo.

Dopo la cerimonia di chiusura, con la premiazione dei Dipartimenti vincitori, seguirà una festa animata da un DJ che si protrarrà fino a mezzanotte. UniMeGames promette di essere un’occasione unica per la comunità universitaria di Messina di unirsi, competere e celebrare lo spirito sportivo e inclusivo.