22 Giugno 2024 - 15:16

Via libera imminente per la riqualificazione del tram a Messina: focus su tre aree strategiche

Il Comune di Messina è pronto a dare il via libera questa settimana all’avvio della progettazione esecutiva per la prima fase del grande progetto di rifacimento delle “strade del tram”, a cura dell’Atm. Questo masterplan di interventi coinvolgerà diverse zone della città, e i lavori partiranno dalle aree in cui non sarà necessario spostare i binari.

Le aree individuate per questa prima fase includono San Martino, che sarà reso pedonale, via I Settembre e il viale della Libertà. Si prevede che questi interventi non richiederanno modifiche al tracciato dei binari. In coda ai lavori, invece, ci saranno le opere alla Cortina del Porto e a Provinciale.

L’Atm ha rivalutato i costi dell’opera alla luce dell’aumento delle materie prime post-Covid, proponendo al Comune uno stralcio funzionale dell’opera. Questa proposta permetterebbe di avviare il cantiere in punti strategici senza modificare il tracciato, consentendo di procedere nell’attesa delle autorizzazioni necessarie.

Tra le aree di intervento proposte, vi sono viale San Martino, via I Settembre e il viale della Libertà. Oltre agli interventi legati all’arredo delle fermate, si prevede anche la trasformazione del Viale San Martino in uno spazio dedicato interamente ai pedoni, con un’eccezione per la corsia delle biciclette.

Il progetto mira inoltre a risolvere problemi come gli allagamenti all’altezza della biglietteria degli imbarcaderi di Caronte e Tourist, situata sul viale della Libertà.

Gli interventi a piazza Stazione, Villa Dante, e sulla Cortina del porto sono invece ancora in attesa dell’approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, poiché potrebbero influenzare i tempi di percorrenza e richiedere ulteriori autorizzazioni.

Durante i lavori sulla linea del tram l’Atm prevede di mettere in campo una linea bus sostitutiva che collegherà fra Piazza della Repubblica e il viale della Libertà, garantendo un servizio di trasporto alternativo.