14 Luglio 2024 - 22:10

Controlli dei Carabinieri in ristoranti e lidi di Milazzo, sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione

Nel contesto dell’aumento delle presenze turistiche nel mese di agosto, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno svolto una serie di operazioni di controllo mirate presso gli esercizi pubblici che offrono servizi di somministrazione di alimenti e bevande. Questi servizi di controllo sono stati eseguiti in collaborazione con le componenti specialistiche dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Catania e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Messina, al fine di garantire la massima sicurezza igienico-sanitaria e rispettare le normative in vigore.

Durante le attività di controllo, sono state rilevate alcune violazioni significative che hanno richiesto interventi immediati e sanzioni per garantire la conformità alle norme di sicurezza alimentare e di tutela della salute dei consumatori.

In particolare, un ristorante è stato oggetto di un provvedimento di deferimento in stato di libertà del titolare, a causa del ritrovamento di oltre 21 chilogrammi di varie specie ittiche (tonno, spada, cozze, orata, ricciola, totani) e oltre 17 chilogrammi di carne (bovina e di agnello) in uno stato di conservazione non idoneo al consumo umano. Al titolare è stata assegnata la prescrizione di adottare entro 10 giorni procedure adeguate per il corretto smaltimento dei prodotti ittici deteriorati e tutti gli alimenti interessati sono stati sottoposti a sequestro penale.

In un altro contesto, durante il controllo di un lido balneare, sono state rilevate carenze nei requisiti e nelle procedure riguardanti la sicurezza alimentare. È stato fissato un termine per l’adeguamento a tali requisiti, con la minaccia di una sanzione amministrativa pecuniaria nel caso in cui tali inadeguatezze non venissero risolte entro il periodo stabilito.

Un ristorante è stato sanzionato per violazioni delle norme sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché delle regolamentazioni sulla sicurezza alimentare. L’ammontare delle sanzioni amministrative ha superato i 30.000 euro, e sono state imposte condizioni specifiche da rispettare pena la sospensione dell’attività.

Non è la prima volta che i Carabinieri di Milazzo conducono operazioni di controllo nei lidi balneari e negli esercizi di ristorazione lungo la costa. In passato, sono state contestate violazioni amministrative relative alla gestione degli alimenti e delle bevande.

In conclusione, l’intensificazione dei servizi di controllo da parte dei Carabinieri di Milazzo negli esercizi pubblici dedicati alla somministrazione di alimenti e bevande dimostra l’impegno delle autorità nell’assicurare che i cittadini e i turisti possano godere di standard elevati di sicurezza alimentare e igiene. La collaborazione con unità specializzate sottolinea l’approccio completo e professionale nell’affrontare le sfide legate al rispetto delle norme di sicurezza.