19 Giugno 2024 - 07:03

Messina, Mirko Iannello e Francesco Arena presentano la Pizza “Gran Messina”, un omaggio alla città dello Stretto [FOTO]

La città di Messina ha una nuova pizza a lei dedicata, nata dalla collaborazione tra due maestri dell’arte culinaria: Mirko Iannello, proprietario della rinomata pizzeria PizzBurgh, e Francesco Arena, il pluripremiato fornaio messinese. La pizza, battezzata “Gran Messina”, è stata presentata ieri durante una serata speciale alla presenza della stampa di settore e di illustri ospiti, tra cui il sindaco della città metropolitana Federico Basile e l’assessore con delega alle Attività Produttive e Promozionali Massimo Finocchiaro.

Mirko Iannello ha espresso la sua profonda emozione nel presentare questa creazione, frutto della stima reciproca con Francesco Arena e della volontà di promuovere la cultura della pizza italiana e la bellezza della città di Messina. “Lavorare insieme a Francesco, un ambasciatore del gusto messinese che stimo moltissimo per il suo lavoro e per i risultati raggiunti nella sua brillante carriera, è un onore e un privilegio”, ha dichiarato Iannello.

Francesco Arena, da parte sua, ha sottolineato l’importanza di sostenere i giovani imprenditori come Mirko Iannello, che hanno il coraggio di intraprendere questa professione impegnativa. “Vedere giovani come Mirko che vogliono intraprendere questo lavoro un pò pesante fa piacere. Sono onorato che Mirko abbia scelto me per creare questa pizza. So che lui è sempre aperto al dialogo con i ragazzi e gli piace aiutare chi ha voglia di crescere e portarsi avanti”, ha affermato Arena.

La “Gran Messina” è un’opera d’arte culinaria, realizzata con un impasto a lunga lievitazione e farcita con ingredienti di alta qualità. La base è ricoperta da una delicata crema di tuma, sulla quale si adagiano pomodorini confit rossi e gialli, che richiamano i colori della città. A completare il sapore, la pizza è arricchita con scarola fritta croccante e acciughe fresche fritte, che donano un tocco di sapidità e di mare.

La pizzeria PizzBurgh deve il suo nome a un indimenticabile viaggio di nozze negli Stati Uniti, durante il quale Iannello e sua moglie Sara sono rimasti affascinati dalla città di Pittsburgh. “Ho visto tante similitudini con Messina, una città non molto caotica, vivibile, tranquilla, con un clima mite in cui abbiamo trovato sempre il sole”, racconta Iannello. Questa esperienza li ha ispirati a battezzare la loro pizzeria con il nome PizzBurgh, un omaggio alla città americana e alla doppia anima della loro offerta: pizza e hamburger con carni selezionate.

Il menu di PizzBurgh, basato sulla tradizione e sulle stagioni, offre una varietà di pizze, tra cui quelle con il bordo ripieno e quelle di tradizione napoletana, come la marinara e la margherita. Non mancano, inoltre, le pizze fritte, altra specialità partenopea.

Dietro al successo di PizzBurgh c’è il talento del pizzaiolo Roberto Interisano, appassionato di impasti sin da ragazzo. Roberto ha iniziato a prendere confidenza con il mondo della rosticceria a soli 13 anni, facendo esperienza dopo la scuola. Affascinato dall’arte bianca, a 17 anni ha iniziato a lavorare come pizzaiolo in diversi locali della sua città. Oggi, mette tutto sé stesso in ogni impasto, creando pizze leggere, altamente digeribili, soffici e croccanti, realizzate con un impasto diretto ad alta idratazione e una lievitazione minima di 36 ore, che può arrivare fino a 72 ore. Al suo fianco lavora il collega Matteo Aveni, che condivide la stessa passione.

Il menu presentato durante la cena degustazione, ha offerto un’ampia selezione di prelibatezze, ed era composto:

Montanarina con ricotta, datterino rosso confit, cipolla stufata, acciughe del Cantabrico

Marinara

Dop

“Gran Messina”

Norma 2.0

Crudaiola

Cheesecake alla fragola