25 Giugno 2024 - 02:04

Messina, rapina e aggressione in centro: Tre minori fermati e sottoposti a misura cautelare

Tre minori di origine egiziana sono stati sottoposti a misura cautelare di collocamento in comunità ieri, 27 marzo 2024, dai Carabinieri della Compagnia di Messina Centro. Questa azione è stata presa in seguito all’emissione di un’ordinanza del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale dei Minorenni di Messina. I minori sono indagati per i reati di rapina aggravata e lesioni personali, in conformità al principio della presunzione di non colpevolezza fino a sentenza definitiva.

L’azione dei Carabinieri è stata scatenata dalla denuncia di un minore messinese, il quale ha riportato di essere stato aggredito durante la serata in una via centrale di Messina. La vittima ha dichiarato di essere stata assalita da tre giovani armati di una spranga di ferro, i quali gli hanno sottratto il cappellino e lo smartphone, provocandogli lievi lesioni.

Le indagini, condotte dai Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado, hanno utilizzato le testimonianze della vittima e le registrazioni delle telecamere di sicurezza presenti nella zona dell’aggressione per identificare i presunti autori, tutti minori stranieri. Inoltre, durante la ricerca dei sospettati, è stato ritrovato lo smartphone della vittima in possesso di uno dei minori.

Basandosi sui risultati delle indagini condotte, i Carabinieri hanno presentato un’informativa alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Messina, che ha concordato sulla presenza di gravi indizi di colpevolezza. Di conseguenza, il Giudice per le Indagini Preliminari ha emesso la misura cautelare, che è stata immediatamente eseguita dai Carabinieri nei confronti dei minori indagati.