25 Giugno 2024 - 01:59

Messina, presentata la Nuova Campagna contro l’Abbandono dei Rifiuti – #Machitelofafare [FOTO]

Il Comune di Messina insieme a MessinaServizi Bene Comune ha lanciato una nuova iniziativa per contrastare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti, utilizzando anche fototrappole come strumento di sensibilizzazione.

Con lo slogan #Machitelofafare, la campagna mira a combattere il problema dell’abbandono dei rifiuti, partendo da oggi, giovedì 28 marzo. Durante la presentazione, il sindaco Federico Basile, la presidente di MessinaServizi Bene Comune Mariagrazia Interdonato, insieme ai membri del CdA e al direttore generale Michele Trimboli, hanno illustrato la nuova strategia di comunicazione per contrastare questo fenomeno diffuso.

“Messina si distingue per essere virtuosa nella gestione dei rifiuti, con un tasso di raccolta differenziata in crescita verso l’obiettivo del 65%”, ha dichiarato il sindaco Basile. Tuttavia, ha aggiunto, “persistono comportamenti devianti legati all’abbandono di rifiuti, che hanno spinto l’Amministrazione comunale e MessinaServizi a lanciare questa campagna per contrastare tale problema, che va dall’abbandono dei sacchetti al mancato smaltimento corretto di rifiuti ingombranti, fino alla generale incuria del cittadino. Questo è un passo ulteriore per preservare l’ambiente e il decoro pubblico, ma è fondamentale che ciascuno faccia la propria parte nel rispetto delle norme e nella cura del bene comune.”

Interdonato ha spiegato che l’idea dietro questa campagna nasce dall’obiettivo di raggiungere una raccolta differenziata del 65%, sottolineando che “ogni sforzo viene vanificato da chi abbandona i rifiuti”. Il claim #Machitelofafare mira a coinvolgere attivamente i cittadini, poiché l’abbandono dei rifiuti non solo è scorretto, ma rappresenta anche un reato punito dalla legge. La campagna sarà diffusa attraverso i social media della Partecipata e i canali del Comune, con attività volte al miglioramento della qualità dei rifiuti e alla sensibilizzazione della popolazione. Le fototrappole verranno utilizzate per monitorare le zone critiche della città, identificando coloro che compiono tali gesti irresponsabili, garantendo al contempo la privacy.

Infine, Trimboli ha evidenziato i costi onerosi che l’abbandono dei rifiuti comporta per la società e, di conseguenza, per i cittadini.

Si invita la cittadinanza a candidarsi come testimonial della campagna #Machitelofafare inviando una mail a machitelofafare@messinaservizibenecomune.it.

Qui il link al video della campagna.